Blog
Marketing e comunicazione per strutture ricettive
marketing e comunicazione per strutture ricettive, consigli utili

Marketing e comunicazione per strutture ricettive

Vorresti non fosse necessario. Ma sai che non puoi farne a meno.
Hai già così tante cose a cui pensare, quotidianamente legate alla gestione del tuo hotel o b&b, che il pensiero di occuparti anche di strategie di marketing e comunicazione per strutture ricettive, ti fa venire i capelli bianchi in testa.

Tutto normale. Ed in effetti non dovresti occupartene tu, ma delegare questa responsabilità a dei professionisti nel campo; ma a questo ci arriveremo.

Per ora, ci interessa che tu capisca perché “non puoi farne a meno”: ti aiuteremo a chiarire questo aspetto ponendo l’attenzione su una serie di strumenti che debbono far parte di una strategia di marketing e comunicazione per strutture ricettive.

Da dove provengono le prenotazioni?

È un punto sul quale è importante interrogarsi, perché utile ad orientare le scelte in termini di marketing e comunicazione per strutture ricettive.

Oltre il 70% degli ospiti italiani – percentuale che sale ovviamente se apriamo la statistica anche alla clientela estera – utilizza canali digitali per eseguire la prenotazione.
E, nota a margine di non poca importanza, del restante scarso 30% la maggior parte conclude la prenotazione con la telefonata, dopo aver comunque effettuato una ricerca online.

Concentriamoci quindi sul pacchetto degli utenti digitali.

Il Sole 24 Ore ha analizzato i canali di prenotazione più utilizzati nel 2021 e ha stilato una classifica che potrebbe forse sorprenderti.
Se infatti al 1° posto c’è il quasi scontato Booking.com, al 2° troviamo il sito internet della struttura ricettiva ed al 3° le piattaforme dell’universo Expedia Group.

Proseguiamo ancora un po’ in questa carrellata di dati, per trarre poi insieme alcune conclusioni, toccando il tema delle recensioni.

Il 95,1% delle persone che prenotano online consulta come prima cosa le recensioni lasciate dagli ospiti sul sito dell’hotel e, solo di seguito, approfondisce le testimonianze presenti nei vari aggregatori di prenotazione.
Infine, 8 persone su 10 consultano i canali social di hotel, b&b, case vacanze, prima di ultimare la prenotazione e, tra gli aspetti che più li convincono oltre ovviamente alla qualità delle immagini proposte, c’è la continuità di pubblicazione.

Che cosa ci dicono questi dati?

Sito internet, il cardine di una strategia di marketing e comunicazione per strutture ricettive

Abbiamo voluto iniziare dai numeri, perché loro non mentono mai. E lasciano davvero poco all’interpretazione.

Potersi presentare online con un sito che sia all’altezza dell’esperienza che si vuole offrire all’ospite, è il primo requisito per conquistarsi una posizione di rilievo.

Per poter essere veramente utile e non una semplice “vetrina”, il tuo sito internet deve avere alcune caratteristiche:

  • saper colpire l’attenzione dell’utente, ma tenendo fede alle fondamentali regole della ux experience che si basano su semplicità della struttura e facilità di navigazione
  • proporre contenuti testuali che siano scritti in ottica SEO – per permettere un buon posizionamento nei motori di ricerca – ed allo stesso tempo interessanti e chiari per il potenziale ospite
  • mostrare immagini di alta qualità, preferibilmente scattate in struttura per tutte le sezioni che lo compongono
  • assicurare un’esperienza di prenotazione intuitiva e rapida
  • offrire la possibilità di consultare recensioni e mettersi in contatto diretto con la struttura, per informazioni o chiarimenti

Lo ammettiamo: ci siamo fatti aiutare dai nostri partner di EdA Comunicazione per stilare questa lista che, ci tengono a sottolineare, non è assolutamente esaustiva.
Ci sarebbero infatti da citare anche la velocità di caricamento delle pagine o l’inserimento del blog o ancora la presenza di tour virtuali…ma vogliamo evitare di mettere troppa carne al fuoco!

Rispettando questi 5 principi basilari, diciamo che potresti essere già a buon punto.

I Social media, il tuo megafono 

Accanto al sito internet, l’altro strumento imprescindibile – con il quale tra l’altro si attiva un dialogo continuo – è costituito dal mondo social: Facebook, Instagram, LinkedIn, TikTok.

Se sono tutti necessari? Dipende.
Ma ciò che è certo è che vanno gestiti in modo strategico, partendo da un piano di content marketing, che si declini poi in una proposta di contenuti interessanti, sia a livello di copy che di realizzazione grafica, e in un piano editoriale mensile.

Niente può essere lasciato al caso.

E, in modo particolare, la gestione di eventuali commenti negativi.
Nella parte dell’articolo dedicato ai dati abbiamo parlato delle recensioni, ma anche i feeback sui social sono molto consultati.
È un aspetto delicato, ma che devi assolutamente prendere in considerazione e per il quale è spesso di fondamentale importanza avere dei professionisti che presidino i tuoi canali e sappiano quali parole utilizzare e quale tono di voce.

Come puoi completare il tuo piano di marketing e comunicazione per strutture ricettive?   

Sito e social, con le caratteristiche che ti abbiamo elencato, sono la base.
Ma il lavoro non finisce certo qui.

Per lo meno altri due strumenti possono attivare degli importanti vantaggi competitivi:

  • digital advertising
  • email marketing

A questi due canali dovremmo dedicare almeno altrettanto tempo, soffermandoci anche su logiche un po’ più complesse da comprendere.
Ma, se il seme della curiosità sta crescendo, Adiguest è a tua disposizione per entrare nello specifico di tutte queste attività e, insieme ad un progetto di riqualificazione immobiliare, stilare un piano d’azione personalizzato per la tua struttura!

 

 

Condividi su

Lascia un commento

Articoli popolari
Archivi